La rivista
Dopo aver effettuato il Login sarà possibile accedere ai contenuti della rivista, sfogliarla online e scaricarla in PDF.
in primo piano
News della letteratura
Variabilità glicemica come predittore di eventi cardiovascolari
Le fluttuazioni acute della glicemia aumentano il rischio di iperglicemie ed ipoglicemie.Queste ultime, in modo particolare, sono state correlate ad un aumentato rischio di mortalità per cause vascolari in soggetti diabetici.
Empagliflozin riduce la stiffness arteriosa: ruolo della proteina C reattiva
Lo studio EMPA-REG OUTCOME ha messo in evidenza come la terapia con empagliflozin sia in grado di ridurre il rischio di eventi cardiovascolari in pazienti con diabete tipo 2 (DM2).
Cosa aspettarsi da GLP1-RA e SGLT2i in prevenzione primaria cardio-renale
Ad oggi, solo per alcune molecole appartenenti alla classe degli agonisti del recettore del GLP-1 (GLP-1 RA) e degli inibitori del SGLT2 (SGLT2i) è stato dimostrato un effetto significativo di riduzione del rischio di eventi cardiovascolari maggiori (MACE).
Lunga vita alla metformina
Questo studio ha analizzato gli effetti della metformina in termini di prevenzione dello sviluppo di diabete durante il periodo 1996-2019 nei pazienti dello studio DPP-DPPOS (1082 e 1073 rispettivamente).
Ridurre le ospedalizzazioni per scompenso cardiaco si può! I dati dello studio real world EMPRISE
Lo studio EMPA-REG OUTCOME ha dimostrato l’efficacia di empagliflozin, un inibitore della SGLT-2 (SGLT2i), nel ridurre, in soggetti con diabete mellito di tipo 2 (DM2) e patologia cardiovascolare (CV), il rischio relativo di morte del 38%, la mortalità generale del 32% e l’ospedalizzazione per scompenso del 35%, rispetto a placebo. Ma quali sono i suoi benefici CV, l’efficacia e l’impatto clinico nella pratica quotidiana?
Scarica l'app per il Calcolo del GFR!
Con il supporto educazionale di